CHI TOCCA UN* TOCCA TUTTI

Mentre sentiamo ancora vive le vicende che hanno toccato i lavorator* di Roma 81 è più in particolare le tre colleghe della scuola “Centroni”, allontanate dal posto di lavoro dalla Dirigente scolastica per aver partecipato ad un’assemblea sindacale preventivamente organizzata, veniamo a conoscenza di altre storie simili nella nostra città.

Raccontiamo la vicenda vissuta dai genitori dei bambini che frequentano l’I.C. sito in Via dei Sesami, i quali hanno visto interrompersi di punto in bianco le attività didattiche per venti giorni consecutivi, avvisati solo da una circolare pubblicata sul sito d’istituto.

Alla richiesta di informazioni ufficiali riguardanti le motivazioni della chiusura, decisione che ricordiamo non spetta alla Dirigenza scolastica attuare ma alla ASL competente e all’Ufficio scolastico Regionale, non vi è stata risposta. Inutile l’invio di Pec, e-mail e le chiamate alla Segreteria scolastica, che risultava chiusa.

Così, il 27 novembre, i genitori decidono di contattare telefonicamente la Dirigente per invitarla a dare spiegazioni e avvisare che in assenza delle stesse si sarebbe denunciato quanto stava accadendo.

La Dirigente nega ogni tipo di confronto e anzi è il genitore che ha in prima persona effettuato la chiamata a ricevere notifica di denuncia per minaccia.

Il giorno successivo 133 genitori delle tre diverse sedi dell’istituto comprensivo, presa coscienza dell’abuso di potere perpetrato oramai troppo spesso, e delle pratiche intimidatorie messe in atto laddove si vuole porre silenzio a voci scomode, decidono di sporgere denuncia contro la scuola agli uffici scolastici competenti e ai media. In una lettera rivolta alla collettività ci spiegano come questa sia stata l’extrema ratio di una rottura comunicativa che li vede uniti e pronti ad affrontare insieme la lotta!

Due storie che raccontano come non bisogna accettare le prevaricazioni con rassegnazione e che CHI TOCCA UN* TOCCA TUTTI!

Qui 👇 la lettera aperta dell’Assemblea dei genitori dell’I.C. Via dei Sesami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto